Vacanze in Calabria - ItaliaGuida

Visita le aree archeologiche in Calabria

 

Informazioni culturali: archeologia a Cirò

L’interesse degli ultimi anni della Soprintendenza per i Beni Archeologici della regione si sono concentrati nella ricerca e scoperte delle aree archeologiche presenti nel territorio carotano.

In base ai reperti rinvenuti, il periodo compreso tra il IV e il III secolo a.C. risulta essere il periodo che racchiude la maggior parte del testimonianze, periodo in cui si identificano molti siti con gruppi di abitazioni con relative necropoli.

In questo arco di tempo i Bretii ebbero un periodo particolarmente favorevole mentre Krimisa e il suo santuario era sotto l’egida di Petelia, il centro principale della zona.

 

La tua vacanza in Calabria: Crotone e l'archeologia

Il fiume Neto nei pressi di Santa SeverinaDa molti anni l’inusuale conformazione del lembo di costa ionica compreso tra la foce del fiume Neto, del fiume Esaro, il promontorio Lacinio, Le Castella e Capo Rizzuto è stato motivo di forte interesse per molte comunità che vi si sono insediate molto spesso in modo stabile. A partire dal VIII secolo a.C. iniziano le migrazioni dalle comunità della Grecia continentale di coloni che si dirigono verso l’Occidente per svariate motivazione, come alcune cause sociali, demografiche, politiche e scopi commerciali.


Archeologia a Locri. La tua vacanza culturale

L'antica strada principale di LocriLa zona archeologica di Locri Epizefiri è posta presso il litorale ionico, sul percorso della Statale 106, precisamente distante dalla nova città di Locri circa tre chilometri.

L’estesa zona urbana di Locri Epizefiri, che comprende più di 300 ettari entro le mura greche, si sviluppa in una vasta zona pianeggiante e in un’area collinare caratterizzato da rilievi panoramici e valloni rigogliosi di vegetazione e curiosità naturalistiche.

Grazie all’assenza di una sovrapposizione della struttura urbana medievale e moderna, è stato possibile conoscere il patrimonio antico ed esplorarlo con risultati molto interessanti grazie all’ottimo stato di conservazione. Le prime operazioni di scavo risalgono alla fine dell’800 diretti da Paolo Orsi, da quel momento le ricerche e gli studi non si sono mai interrotti.


Reggio Calabria storia e archeologia. Informazioni culturali in Calabria

La città antica di Rhegion fu la colonia greci di più antica fondazione, dopo la città di Cuma, nata nell’Italia meridionale. In un primo momento l’area successivamente occupata dalla città era un tempo occupata da indigeni, Ausoni citati da Diodoro Siculo e gli Enotri ricordati da Dionigi di Alicarnasso e Strabone.

L’attestazione della loro presenza è data dal ritrovamento di tombe presso Porto e sulla vallata del Calopinace. La città nasce nell’VIII secolo a.C. per mano di popolazioni calcidesi e messeniche; tradizione vuole che fu l’oracolo di Delfi a suggerire l’area dove fondare la nuova città.

 

Informazioni turistiche: visita le aree archeologiche a Vibo Valentia

Un mosaico di epoca romana nel Parco Archeologico di S. Aloe, Vibo ValentiaL’area archeologica di Vibo Valentia è orientata alla valorizzazione e conservazione dei reperti monumentali del periodo greco e romano allo scopo di realizzare un programma didattico al fine di raggruppare tutti i monumenti del periodo greco e romano che sono discontinui a causa della presenza dei resti monumentali.

Grazie a questo percorso si avrà la possibilità, grazie ai reperti delle varie epoche, di ricostruire molte scene della città romana e greca, opportunamente collegati agli altri resti della città del periodo medievale e moderno.
 

Alto pagina

Catanzaro, città e turismo

Arte, turismo e cultura: Cosenza

La magia di Reggio Calabria

Organizza la tua vacanza a Vibo Valentia

Arte, storia e cultura a Crotone

Itinerari Turistici in Calabria

Informazioni turistiche e culturali in Calabria

Patrimonio culturale in Calabria

Mangiare in Calabria: ricette calabresi

Ricettività in Calabria: la tua pubblicità

Realizzazione siti internet per Turismo

Vacanze in Calabria - ItaliaGuida c/o Opera Digitale Srl - Via Bargagna N° 60 (Piano 3°) - 56124, Pisa (PI) - Italy
Tel. +39 050 9913648 - Fax +39 050 9913647 - Posta:
Partita IVA: IT01931820508 - Codice fiscale: 01931820508 - Iscrizione REA N° 166732 Pisa - Capitale Sociale: 10.000 euro i.v.